Back
Home / Shop / Vini / Bollicine / Charmat o Martinotti / L’Archetipo Susumante Selvatico Spumante

L’Archetipo Susumante Selvatico Spumante

 13,00 Iva incl.

Peso1500 g
Produttore

Annata

2018

Grado Alcolico

11,00% vol

Provenienza

Italia – Puglia

Formato

75 cl

COD: LCHSUS8SPUETI Categorie: , ,
Descrizione

Descrizione

L’Archetipo Susumante Selvatico Spumante Igp – Susumaniello Spumante Rosè Brut Millesimato

Coltivazione agricola sinergica

Tornare agli archetipi, ossia alla naturale forma di un qualcosa, è l’unica via percorribile. In campo pratichiamo l’agricoltura sinergica, che incorpora i principi di agricoltura biologica e bio – dinamica, ed aggiunge un presupposto fondamentale, si abbandona la scorretta pratica dell’aratura. L’agricoltura sinergica si concretizza in No chimica di sintesi, ecosistema in cui tutti gli esseri viventi hanno la possibilità di vivere, No aratura, auto-inerbimento del terreno con successiva formazione di humus, si crea per via dell’azione di compostaggio di flora e fauna presenti in un suolo Vivo, che sinergicamente interagiscono tra loro. Humus, gli acidi umici sono in grado di filtrare e purificare l’acqua.

Anche alle piante piace bere acqua pulita. Vigna sana, bassissimo utilizzo di zolfo e poltiglia bordolese. Sistema di allevamento a “controspalliera libera” in onore di Rudolf Steiner. La pianta cresce come, dove e quanto desidera senza la coercizione da parte di un altro essere vivente. L’agricoltura sinergica, applicata in ogni contesto agricolo, è in grado di produrre cibi dinamogeni, in grado di dare energia.

In cantina, metodo Ancestrale

Note tecniche

Denominazione: IGP Salento Rosato, Vino Spumante di Qualità.
Vitigno: Susumaniello 100% (vitigno autoctono pugliese).
Tipologia di terreno: arenaria e pelite con notevole presenza di ghiaia, sabbia e ciottoli di piccole dimensioni, e buona presenza di Humus.
Forma di allevamento: “Controspalliera Libera” in onore di un libro di Rudolf Steiner dal titolo “Filosofi a della Libertà”.
Superficie del vigneto: 2 ettari condotti con i criteri dell’Agricoltura Sinergica e certificazione biologica ICEA.
Densità piante per ettaro: 4.545 piante per ettaro.

Età media viti: 7 anni.
Resa per ettaro: 70 q.li/ha.
Vendemmia: raccolta manuale, prima settimana di settembre.
Gradazione alcolica: 11% vol.
Vinificazione (metodo ancestrale di spumantizzazione): dopo pigia-diraspatura e pressatura soffice, il mosto in presenza delle bucce fermenta spontaneamente, grazie all’aggiunta di pied de cuve contenente lieviti indigeni, gli unici in grado di interpretare al meglio il nostro terroir. La macerazione delle bucce dura circa 36 ore, dopo di che le vinacce vengono allontanate mediante pressatura soffice. La fermentazione è svolta a basse temperature (13-14°C) per circa 40 giorni.

Prima dell’esaurimento totale degli zuccheri dell’uva, il mosto in fermentazione viene travasato in autoclave dove avviene la presa di spuma (11-12°C). Seguono sei mesi in autoclave con batonnage continui del fecciolino nobile, fino a giungere ad una stabilità naturale del vino spumante a cui segue l’imbottigliamento. la decantazione è naturale senza chiarificanti. Non filtrato. Minima aggiunta di anidride solforosa in pre-imbottigliamento.
Zuccheri residui non fermentescibili: 7 g/l, Brut.

Caratteristiche organolettiche

Colore: L’Archetipo Susumante Selvatico Spumante Igp si presenta di colore rosa cerasuolo intenso caratterizzato da vivace effervescenza, intense note fruttate e floreali.
Palato: Al gusto è morbido, sapido e dotato di acidità persistente.
Abbinamenti: dotato di grande flessibilità, da aperitivo a tutto pasto, indicato specificatamente per antipasti e piatti a base di pesce e crostacei.
Temperatura di servizio: 4-6°C.